Olio di canola contro olio di girasole

Quando si acquista l’olio vegetale, si incontra un tipo di olio di canola ma diverse forme di olio di semi di girasole. I semi di girasole vanno attraverso diversi processi per produrre olii con quantità variabili di grassi monoinsaturi. L’olio di canola e gli oli di girasole diversi sono tutti buone fonti di grassi insaturi di cuore, ma contengono diversi tipi di grassi. Gli oli di canola e di girasole sono anche diversi quando si tratta di contenuto di vitamine e il loro utilizzo nella cottura.

Entrambi i tipi di grassi insaturi – monounsaturated e polyunsaturated – riducono i livelli del colesterolo totale e del colesterolo cattivo. I grassi monoinsaturi hanno un ulteriore vantaggio: aumentano anche il colesterolo buono. Se si desidera aumentare i grassi monounsaturated nella vostra dieta, quindi andare con olio di girasole ad alto contenuto oleico perché l’83 per cento del suo grasso totale è costituito da grassi monoinsaturi. L’olio di girasole linoleico ha 50 per cento di grassi monoinsaturi. L’olio di canola cade tra i due oli di girasole. L’olio di canola e tutti i tipi di olio di semi di girasole hanno 120 a 124 calorie in un serving di 1 cucchiaio. Tutte le calorie provengono da 14 grammi di grasso totale.

Gli acidi grassi essenziali – omega-3 e omega-6 – sono grassi polinsaturi. Entrambi i tipi di acidi grassi riducono il rischio di sviluppare malattie cardiovascolari, secondo la Harvard School of Public Health. Gli acidi grassi omega-3 aiutano anche a prevenire ritmi cardiaci irregolari e possono inibire la formazione di coaguli di sangue. Un cucchiaio di olio di canola ha 1,3 grammi di omega-3 in forma di acido alfa-linolenico. La stessa porzione di olio di girasole ha 9 grammi di omega-6 in forma di acido linoleico. Tuttavia, il tipo ad alto oleico di olio di girasole non è una buona fonte di grassi polinsaturi.

La maggior parte degli oli vegetali contiene solo due sostanze nutritive: le vitamine E e K. L’importo che si ottiene di ogni vitamina varia notevolmente da un tipo di olio all’altro. La vitamina E è un importante antiossidante che protegge i grassi essenziali in tutto il corpo da danni causati dai radicali liberi. Gli olii di canola e di girasole sono buone fonti di vitamina E, ma entrambi i tipi di olio di girasole sono la scelta migliore perché forniscono il 37 per cento dell’indennità giornaliera raccomandata in un serving di 1 cucchiaio da tavola. L’olio di Canola ha metà di quella quantità. L’olio di Canola contiene 10 microgrammi di vitamina K, pari all’8% della dose giornaliera raccomandata. Gli oli di girasole non sono buone fonti di vitamina K.

Quando vengono riscaldati, gli olii vegetali raggiungono un punto di fumo, che è la temperatura appena prima di prendere fuoco. Oltre al rischio di bruciore, al punto di fumo, i grassi cominciano ad abbattere, diventano tossici e rovinano il cibo che stai cucinando. L’olio di girasole, specialmente il tipo ad alto contenuto oleico, ha un alto punto di fumo adatto per la frittura e la frittura, rileva la Cleveland Clinic. L’olio di canola ha un punto medio di fumo, il che significa che è possibile utilizzarlo per cuocere e mescolare friggere, ma non più friggere a temperatura più alta.

Buono per il tuo cuore

Più di una buona cosa

Antiossidante essenziale

Cottura senza tossine